Interventi di messa in sicurezza dei terreni confinanti con le strade provinciali

a cura di Marta Lucia Brovelli


ORDINANZA SINDACALE N.59 DEL 7 OTTOBRE 2019

IL SINDACO

Vista l’istanza pervenuta in data 03.10.2019 prot. 43542 dalla Provincia di Novara – Servizio Viabilità in cui si chiede al Comune di emettere ordinanza contingibile ed urgente per la potatura e l’abbattimento degli alberi da parte dei proprietari confinanti con le strade provinciali all’interno del territorio Comunale, a salvaguardia della pubblica incolumità;
Rilevato che, ai bordi delle strade provinciali nei tratti di competenza comunale sono radicate essenze arboree che si protendono con rami e frasche verso le strade provinciali invadendole, rappresentando una fonte di rischio derivante dalla possibile caduta di rami e tronchi sulla sede stradale;
Ritenuto necessario ordinare ai proprietari dei terreni confinanti il taglio di piante , dei rami, degli arbusti ed ogni altro tipo di vegetazione che si protende oltre il ciglio stradale della strade provinciali, per assicurare la transitabilità e la visibilità a tutela della pubblica incolumità;
Richiamati:
- l’art. 54 del D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 e s.m.i. che prevede che rientri nella competenza del Sindaco l’emanazione di provvedimenti contingibili e urgenti al fine di prevenire ed eliminare gravi pericoli che minacciano l'incolumità dei cittadini;
- gli artt. 6, 7, 16, 17, 18, 29 e 31 del D.Lgs. 30 aprile 1992, n. 285 e s.m.i. - Nuovo Codice della Strada - alla luce del disposto del relativo regolamento di esecuzione e di attuazione approvato con D.P.R. 16 dicembre 1992, n. 495;
- gli artt. 892, 894, 895, e 896 del Codice Civile

ORDINA

Ai proprietari, possessori e conduttori a qualsiasi titolo dei terreni confinanti con le strade provinciali, ad eseguire gli interventi di messa in sicurezza entro 90 giorni dalla pubblicazione del presente provvedimento, procedendo in particolare:
• alla potatura dei rami le cui fronde pendenti invadono il sedime stradale;
• all’abbattimento degli alberi pericolosi o pendenti che possono interferire con la sede stradale;
• ad adottare tutte le precauzioni e gli accorgimenti atti ad evitare qualsiasi danneggiamento e/o pericolo e/o limitazioni della sicurezza e della corretta fruibilità delle strade provinciali confinanti con i propri fondi.

RICORDA

che il materiale proveniente dallo sfalcio della vegetazione, dovrà essere rimosso a cura e spese degli interessati contestualmente alla realizzazione dei lavori e consegnato, previa analisi del materiale, a pubblica discarica autorizzata ai sensi del D.Lgs. 152/2006 e s.m.i. .
Sono fatte salve le disposizioni regolamentari sull’ottenimento della prescritta autorizzazione da parte dell’Ente proprietario ai sensi del D.Lgs. 285 /1992 – Nuovo Codice della Strada – e art. 21 del D.P.R. 495/1992 e s.m.i. . Se del caso, prima dell’inizio di tali lavori, dovranno essere concordati con l’Ufficio di Polizia Locale i tempi e modi di esecuzione al fine di non intralciare la circolazione stradale.


AVVERTE

che chiunque viola le disposizioni:
• dell’art. 29 del D.Lgs. 30 aprile 1992, n. 285 e s.m.i. - Nuovo Codice della Strada - è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da € 169,00 a € 680,00;
• degli artt. 14 e 18 del Regolamento di Polizia Urbana vigente approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 5 del 27.02.2018 è soggetto alla sanzione del pagamento di una somma da € 25,00 a € 150,00;
• dell’art. 54 del D.Lgs. 18.08.2000 n. 267 e s.m.i. può essere soggetto alla sanzione prevista dall’art. 650 del Codice Penale secondo i disposti di legge.

DISPONE

Che le segnalazioni riguardanti l’inosservanza della presente Ordinanza dovranno essere trasmesse dagli organi delegati alla funzione di Polizia Locale, nell’ambito delle specifiche competenze territoriali, agli Uffici Provinciali, che provvederanno alla identificazione dei proprietari dei fondi interessati , qualora inadempienti, per l’accertamento delle eventuali violazioni.

Il Comando della Polizia Locale è incaricato della vigilanza e del rispetto della presente ordinanza.

La pubblicazione della presente Ordinanza:
- all’Albo Pretorio on-line del Comune;
- alla Provincia di Novara – Servizio Viabilità;
- l’immediata diffusione della stessa sul sito internet del Comune.

AVVERTE

Ai sensi dell’art. 3, 4° comma della legge 07.08.1990 n. 241, si avverte che contro la presente ordinanza è ammesso, nel termine di 60 giorni dalla notificazione, ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale di Torino (Legge 06.12.1971 n. 1034), oppure, in via alternativa, ricorso straordinario al presidente della Repubblica, da proporre entro 120 gg. dalla notificazione (DPR 24.11.1971 n. 1199).

Responsabile del Procedimento: arch. Alberto Clerici
Responsabile dell’istruttoria: geom. Walter Massenzana

Arona, li 07/10/2019

IL SINDACO
Alberto Luigi Gusmeroli

Torna indietro