Informazioni ambientali

Sezione relativa alle informazioni ambientali, come indicato all'art. 40 del d.lgs. 33/2013

"Pubblicazione e accesso alle informazioni ambientali"

Provvedimento di revoca ordinanza n. 23 del 06.06.2019 di divieto balneazione spiaggia "Rocchette - Lido Nautica"

IL VICE SINDACO

Premesso che a seguito di controllo routinario effettuato in data 3 giugno 2019 eseguito nella zona di balneazione Rocchette – Lido Nautica (IT001003008001), Arpa Piemonte ha riscontrato valori superiori ai limiti previsti dalla normativa per entrambi i parametri microbiologici Escherichia coli (>2400 MPN/100 ml) ed Enterococchi intestinali (>2400 MPN/100 ml);
Vista l'Ordinanza Sindacale n. 23 del 06.06.2019 con cui è stato disposto, per le motivazioni sopra riportate, il divieto immediato di balneazione nella zona Rocchette – Lido Nautica (IT001003008001), rendendo noto che la riammissione alla balneabilità sarebbe potuta avvenire a fronte di esito analitico favorevole di campionamento ARPA Piemonte;
Vista la nota di ARPA Piemonte pervenuta in data 07.06.2019 – prot. 25019 con la quale è stato comunicato che, a seguito di controllo suppletivo del giorno 5 giugno u.s. sulla zona di balneazione Rocchette – Lido Nautica (IT001003008001) sono stati rilevati sia per E.coli che per Enterococchi valori inferiori ai limiti previsti dalla normativa e che, pertanto, è possibile Ordinanza di revoca del divieto di balneazione;
Richiamato l'art. 50 del DLGS n. 267/2000, relativo alle competenze e ai poteri del Sindaco quale Autorità Locale in materia sanitaria;
Visto il D.lgs. 30 maggio 2008, n. 116 e il Decreto Ministro della Salute e Ministro dellìAmbiente e della Tutela del Territorio e del Mare 30 Marzo 2010;
Vista la Circolare del Ministero della Salute in data 31.05.2019 – prot. 16414-P-31, pervenuta a questo Ente in data 4.06.2019 – prot. 24427, relativa alla trasmissione in via telematica da parte dei Comuni dei provvedimenti di divieto di balneazione e di revoca secondo quanto disposto dal DM 19 aprile 2018;
Vista la Legge 7.08.1990, n. 241 e s.m.i.;
Vista la concessione del complesso immobiliare comunale denominato "Nautica" sottoscritta in data 19.09.2013 – Rep. 2233 intestata alla Soc. Glamour Center srl con sede in Vigevano (PV), legale rappresentante Sig.ra Callegari Rubina;

ORDINA

Per i motivi esposti in premessa e che si intendono espressamente richiamati, la riammissione alla balneazione della zona Rocchette – Lido Nautica (IT001003008001) e la conseguente revoca della precedente Ordinanza n. 53 del 06.06.2019.

RENDE NOTO

1. che a norma dell'art. 6 della Legge 7.08.1990 n. 241 e s.m.i il responsabile per il solo presente provvedimento è l'ing. MAURO Marchisio, Dirigente del SETTORE 2° - SERVIZI PER IL TERRITORIO del Comune di Arona, presso i cui uffici sono visionabili gli atti relativi al presente provvedimento;

DISPONE

  • che la presente ordinanza sia pubblicata all'Albo Pretorio e sul sito internet del Comune di Arona;
  • che sia trasmessa telematicamente con le modalità previste dalla Circolare del Ministero della Salute in data 31.05.2019 – prot. 16414-P-31;
  • che l'ufficio tecnico comunale competente, nonché il gestore del complesso "Nautica" provvedano a rimuovere la segnaletica/cartellonistica di divieto di balneazione apposta c/o l'area Rocchette – Lido Nautica (IT001003008001);
  • che copia della presente ordinanza sia trasmessa, secondo le modalità più celeri e previste da normativa:
    - Prefettura di Novara;
    - Ministero della Salute;
    - Regione Piemonte – Direzione Sanità – Settore Prevenzione e Veterinaria;
    - ARPA PIEMONTE – Dipartimento territoriale Piemonte Nord Est;
    - Gestione Associata Demanio Basso lago Maggiore;
    - Ufficio tecnico Ambiente Comune di Arona - sede;
    - Ufficio Messi per pubblicazione Albo Pretorio - sede;
    - Comando Stazione Carabinieri di Arona;
    - Sig.ra Callegari Rubina per Glamour Center srl;
    - Comando Polizia Locale Comune di Arona - sede

AVVERTE

Che contro la presente ordinanza quanti hanno interesse potranno fare ricorso al Prefetto entro 30 giorni, al TAR Piemonte entro 60 giorni ed entro 120 giorni al Capo dello Stato, termini tutti decorrenti dalla data di affissione del presente provvedimento

Provvedimento di divieto balneazione spiaggia "Rocchette - Lido Nautica"

Ordinanza Sindacale n. 23 del 6 giugno 2019

IL VICE SINDACO

Vista la nota di ARPA Piemonte pervenuta in data 5.06.2019 – prot. 24584 con la quale è stato comunicato che, a seguito di controllo routinario del 3 giugno 2019 eseguito nella zona di balneazione Rocchette – Lido Nautica (IT001003008001), di aver rilevato valori superiori ai limiti previsti dalla normativa per entrambi i parametri microbiologici Escherichia coli (>2400 MPN/100 ml) ed Enterococchi intestinali (>2400 MPN/100 ml);

Dato atto che con la medesima nota pervenuta del 5.06.2019 – prot. 24584 ARPA Piemonte ha richiesto di provvedere all'emissione di Ordinanza di divieto della zona di balneazione suddetta, giudicata "temporaneamente non balneabile", che potrà essere revocata a fronte del primo esito analitico favorevole previsto a entro 72 ore;

Visto il Regolamento Regione Piemonte n. 10 R del 28 luglio 2009 art. 2 che stabilisce la balneabilità stagionale nel periodo compreso tra 15 giugno-15 settembre;

Ritenuto, in considerazione della situazione descritta, per ragioni igienico sanitarie a tutela della pubblica incolumità, di procedere all'emanazione della presente Ordinanza di divieto balneazione che potrà essere revocata in seguito all'ottenimento di esito favorevole da parte di ARPA Piemonte;

Richiamato l'art. 50 del DLGS n. 267/2000, relativo alle competenze e ai poteri del Sindaco quale Autorità Locale in materia sanitaria;

Visto il D.lgs. 30 maggio 2008, n. 116 e il Decreto Ministro della Salute e Ministro dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare 30 marzo 2010;

Vista la Circolare del Ministero della Salute in data 31.05.2019 – prot. 16414-P-31, pervenuta a questo Ente in data 4.06.2019 – prot. 24427, relativa alla trasmissione in via telematica da parte dei Comuni dei provvedimenti di divieto di balneazione secondo quanto disposto dal DM 19 aprile 2018;

Vista la Legge 7.08.1990 n. 241 e s. m.i.;

Vista la concessione del complesso immobiliare comunale denominato "Nautica" sottoscritta in data 19.09.2013 – Rep. 2233 intestata alla Soc. Glamour Center srl con sede in Vigevano (PV), legale rappresentante Sig.ra Callegari Rubina;

ORDINA

il divieto immediato di balneazione nella zona Rocchette – Lido Nautica (IT001003008001), per le motivazioni esposte in premessa che si intendono integralmente riportate.


RENDE NOTO

  1. che la riammissione alla balneabilità potrà avvenire a fronte di esito analitico favorevole di campionamento ARPA Piemonte;
  2. che la violazione a quanto disposto dalla presente ordinanza comporterà l'applicazione delle pene previste dall’art. 650 C.P.;
  3. che a norma dell'art. 6 della Legge 7.08.1990 n. 241 e s.m.i il responsabile per il solo presente provvedimento é l'ing. MAURO Marchisio, Dirigente del SETTORE 2° - SERVIZI PER IL TERRITORIO del Comune di Arona, presso i cui uffici sono visionabili gli atti relativi al presente provvedimento;


DISPONE

  • che la presente ordinanza sia pubblicata all'Albo Pretorio e sul sito internet del Comune di Arona;
  • che sia trasmessa telematicamente con le modalità previste dalla Circolare del Ministero della Salute in data 31.05.2019 – prot. 16414-P-31;
  • che l'ufficio tecnico comunale competente nonché il gestore del complesso "Nautica" predispongano adeguata segnaletica/cartellonistica c/o l'area Rocchette – Lido Nautica (IT001003008001) per garantire la pubblicizzazione dei contenuti della presente Ordinanza;
  • che il titolare concessione del complesso immobiliare comunale denominato "Nautica", sottoscritta in data 19.09.2013 – Rep. 2233, in virtù della convenzione per la gestione integrata della spiaggia in concessione "Nautica" e della spiaggia libera Le Rocchette (sottoscritta in data 17.05.2019 – Rep. 697) effettui adeguata sorveglianza ed adotti comportamenti/azioni/modalità di interdizione della balneazione nell'intera area affinché da parte dei frequentatori della stessa sia rispettato il divieto di balneazione oggetto della presente ordinanza;
  • che copia della presente ordinanza sia trasmessa , secondo le modalità più celeri e previste da normativa:
    - Prefettura di Novara;
    - Ministero della Salute;
    - Regione Piemonte – Direzione Sanità – Settore Prevenzione e Veterinaria;
    - ARPA PIEMONTE – Dipartimento territoriale Piemonte Nord Est;
    - Gestione Associata Demanio Basso lago Maggiore;
    - Ufficio tecnico Ambiente Comune di Arona - sede;
    - Ufficio Messi per pubblicazione Albo Pretorio - sede;
    - Comando Stazione Carabinieri di Arona;
    - Sig.ra Callegari Rubina per Glamour Center srl;

AVVERTE

Che contro la presente ordinanza quanti hanno interesse potranno fare ricorso al Prefetto entro 30 giorni, al TAR Piemonte entro 60 giorni ed entro 120 giorni al Capo dello Stato, termini tutti decorrenti dalla data di affissione del presente provvedimento.

Stato dell'ambiente

ARIA
L’Arpa Piemonte, Agenzia Regionale per la protezione ambientale del Piemonte, gestisce il Sistema regionale di rilevamento della qualità dell’aria
Per saperne di più: Sistemapiemonte.it/ambiente

Per ottenere informazioni sulla qualità media giornaliera dell’aria sul territorio comunale per ciascuno dei tre inquinanti più critici in regione Piemonte, vale a dire Biossido di Azoto, PM10 e Ozono : Sistemapiemonte.it/ambiente/srqa


ACQUA
Arpa Piemonte svolge diverse attività al fine di definire l’idoneità alla balneazione di 95 zone afferenti a sette laghi e a due corsi d’acqua del territorio piemontese. Le acque di balneazione monitorate durante la stagione balneare 2013 sono state individuate con Determina della Regione Piemonte – D.D. 24 gennaio 2013, n. 52.

Per Arona vengono monitorate le acque di balneazione della Nautica/Rocchette e del Lido. La frequenza dei campionamenti è stata calibrata in ragione dell’effettiva fruizione balneare dei laghi con due campionamenti al mese nel periodo di massimo afflusso di bagnanti (luglio e agosto) ed un solo campionamento al mese nel resto della stagione (aprile, maggio e settembre). Il D.M. 30/03/2010 stabilisce i valori limite per ogni singolo campione; il superamento di questi valori porta ad un divieto temporaneo di balneazione esteso all’area di pertinenza del punto di monitoraggio ed implica una analisi delle cause di superamento del valore limite. I risultati del monitoraggio vengono pubblicati sul sito dell'ARPA (link: Webgis.arpa.piemonte.it/balneazione_new) attraverso un bollettino, con aggiornamento settimanale

Bollettino acque di balneazione Lido Nautica - Lido Rocchette

http://webgis.arpa.piemonte.it/balneazione/scheda_bollettino_codice.php?NUMCODICE=IT001003008001

Grafico bollettino acque di balneazione Lido Nautica - Lido Rocchette

http://webgis.arpa.piemonte.it/balneazione/balnflocha.php?numind=IT001003008001

Bollettino acque di balneazione Lido Arona

http://webgis.arpa.piemonte.it/balneazione/scheda_bollettino_codice.php?NUMCODICE=IT001003008002

Grafico bollettino acque di balneazione Lido Arona

http://webgis.arpa.piemonte.it/balneazione/balnflocha.php?numind=IT001003008002

Comunicazioni ARPA ed ordinanze sindacali in materia di balneabilità

http://www.comune.arona.no.it/comunicazioni-arpa-ed-ordinanze-sindacali-in-materia-di-balneabilita.html

Fattori inquinanti

INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO

I campi elettromagnetici hanno assunto un'importanza crescente legata allo sviluppo dei sistemi di telecomunicazione diffusi capillarmente sul territorio. Anche l'intensificazione della rete di trasmissione elettrica nonché la diffusa urbanizzazione, hanno contribuito a destare interesse circa i possibili effetti sulla salute derivanti dalla permanenza prolungata in prossimità di queste fonti di emissioni di onde elettromagnetiche.
Per saperne di più consulta il sito del Ministero dell'Ambiente

 

INQUINAMENTO DA OZONO

Durante i periodi di bel tempo in estate l'ozono, in prossimità del suolo, può raggiungere concentrazioni che nuocciono alla salute. Seguire alcune semplici regole ci può aiutare a vivere meglio.
Visualizza il depliant informativo della Regione Piemonte.

Misure incidenti sull'ambiente e relative analisi di impatto

Nessuna misura incidente sull'ambiente da segnalare

Misure a protezione dell'ambiente e relative analisi di impatto
Relazioni sull'attuazione della legislazione
Stato della salute e della sicurezza umana

ESPOSIZIONE PROLUNGATO A SOSTANZE CHIMICHE

L'esposizione prolungata a talune sostanze chimiche presenti in oggetti di utilizzo quotidiano può comportare rischi per la salute umana.  La conoscenza delle fonti di esposizione a tali sostanze e delle possibili alternative esistenti mette il cittadino in grado di adottare scelte e comportamenti consapevoli con conseguente riduzione del rischio.
Visualizza il decalogo del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e dell'Istituto Superiore di Sanità

Relazione sullo stato dell'ambiente del Ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio

Link al sito web del  Ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio ove è pubblicata la relazione sullo stato dell'ambiente:

https://www.minambiente.it/pagina/relazione-sullo-stato-dellambiente-del-ministero-dellambiente-e-della-tutela-del-territorio